Import/export in Cina: come spedire merce da e verso la Cina

Import/export in Cina: come spedire merce da e verso la Cina

Import/export in Cina: come spedire merce da e verso la Cina

Le procedure di import ed export in Cina e le pratiche doganali richieste possono provocare delle criticità per le aziende italiane che hanno deciso di scambiare merci con il mercato cinese. Vediamo insieme tutte le informazioni utili per spedire da e verso la Cina.

Esportazioni in Cina: Certificazioni e sdoganamento

Esportare merce in Cina prevede una burocrazia complessa. Innanzitutto, prima di esportare in territorio cinese, occorre verificare che il prodotto rientri nelle categorie che necessitano di una delle due certificazioni gestite dalla CNCA (Certification and Accreditation Administration of the People’s Republic of China):

  • Certificazioni volontarie, non obbligatorie per l’autorizzazione alla vendita;
  • Certificazione obbligatoria (CCC – China Compulsory Certification), senza la quale i prodotti non possono essere esportati e commercializzati in Cina.

Contemporaneamente, per le pratiche di sdoganamento, le aziende che esportano in Cina devono affidarsi a un partner locale in possesso della Foreign Trade Rights, ossia la Licenza di commercio estero rilasciata dal Ministro del Commercio Estero. Queste pratiche vengono presentate all’ufficio della General Administration of Customs (GAC) che classificano le merci in categorie:

  • Prohibited, merci il cui import/export è vietato;
  • Restricted, merci sottoposte a quote o licenza;
  • Fully traded, merci che non prevedono particolari restrizioni.

Tutta la documentazione necessaria per l’esportazione in Cina

Le merci che vengono esportate in Cina devono avere la dichiarazione in dogana (DAU) e deve essere presentata la seguente documentazione:

  • Fatturazione commerciale, redatta in inglese
  • Certificato di Origine, che attesta la provenienza della merce
  • Certificato fitosanitario, richiesto per l’esportazione dei prodotti coltivati
  • Certificato o attestazione di libera vendita dei cosmetici, per attestare che i prodotti siano conformi al Regolamento (CE) n.1223/2009

Inoltre, è necessario presentare i relativi documenti di trasporto:

  • Lettera di vettura aerea, nota come Air Waybill, ossia il documento di trasporto merci a mezzo aereo
  • Lettera di vettura internazionale, che attesta l’avvenuta presa in consegna della spedizione
  • Lista dei colli, con informazioni su volume e quantità esatta dei colli
  • Etichette, i cui requisiti variano a seconda della merce e devono contenere il nome e l’origine del prodotto e le coordinate dell’importatore

Importare merci dalla Cina: adempimenti e documenti

Per importare prodotti e merci dalla Cina a paesi membri dell’Unione Europea è necessario:

  • Presentare una dichiarazione doganale nello Stato in cui si importa
  • Registrare una bolla doganale per dimostrare il pagamento di dazi e IVA.

Rispetto ai documenti, invece, è obbligatorio essere in possesso di:

  • Commercial Invoice, ossia la fattura commerciale, fondamentale per le operazioni di importazione dalla Cina. Essa deve contenere i dati del produttore, dell’acquirente, dei prodotti e del valore economico delle merci
  • Packing List, ossia la bolla di accompagnamento che contiene i dati del carico
  • Polizza di Carico, che consiste in un titolo di credito che attesta la stipula del contratto di trasporto e concede il diritto di ottenere la merce
  • Certificato di Origine, che attesta il paese di origine in cui la merce è stata prodotta o assemblata.

Spedire da e verso la Cina: quanto costa?

Quando si importa o esporta merce da e verso la Cina, bisogna considerare il pagamento di tre tasse:

  • Dazi doganali, calcolati sulla base di aliquote che variano a seconda della tipologia di merce e all’origine del bene esportato
  • IVA, le cui aliquote sono del 9% o del 13% a seconda della categoria del prodotto. Per le importazioni in Italia, invece, l’IVA è pari al 22%
  • Imposta di consumo, che varia dall’1% al 40% a seconda della tipologia di merce. Questa imposta si applica ai prodotti dannosi per la saluti, come alcolici e tabacchi, beni di lusso, cosmetici e prodotti di alta gamma, come autovetture e motociclette.

A queste tasse vanno aggiunti i costi di spedizione, variabili a seconda della tipologia e della quantità di merce spedita e del mezzo di trasporto adoperato.

C.T.I.: esperti nelle spedizioni extra europee

L’import/export da e verso la Cina richiede una conoscenza approfondita della burocrazia, per questo è bene affidarsi a spedizionieri esperti, come noi di C.T.I. International Forwarder che da anni siamo specializzati nel trasporto di beni verso paesi extra europei e la Cina. Con attenzione, passione e soprattutto grazie alla nostra esperienza e professionalità possiamo aiutarti mettendo a disposizione un servizio completo e sicuro per spedire container in Cina.

No Comments

Post a Comment